La Direttiva Europea 2002/91/CE, così come altri provvedimenti legislativi e programmi di incentivazione, promuove l’utilizzo di soluzioni tecniche passive per gli edifici, con l’obiettivo di ottenere, soprattutto in regime estivo, condizioni di comfort termico, evitando o riducendo il ricorso ad impianti di riscaldamento/raffrescamento. L’adozione, la progettazione e la scelta di tali tecnologie non sono indifferenti alle specifiche condizioni al contorno. La memoria analizza le prestazioni ottenibili mediante l’utilizzo di scambiatori interrati terra-aria, in regime invernale ed estivo, per un edificio provvisto di impianto di riscaldamento/raffrescamento. Mediante simulazioni energetiche dinamiche sono state analizzate le principali caratteristiche di tali scambiatori, modificando le principali condizioni al contorno connesse alle condizioni climatiche, alle tipologie di terreno ed ai parametri costruttivi dello scambiatore, nonché alla velocità dell’aria che li attraversa e alle portate d’aria di ventilazione adottate. Inoltre, sono state considerate diverse modalità di utilizzo, con l’obiettivo di fornire indicazioni ottimali relative a ciascuna condizione climatica. L’energia elettrica richiesta dai ventilatori rappresenta un altro aspetto critico, in quanto bisogna ottenere il massimo scambio termico minimizzando le perdite di carico, per evitare che l’utilizzo di tali scambiatori possa risultare energeticamente non conveniente.

Scambiatori di calore interrati - Scelte progettuali ed analisi di fattibilità tecnico-economica

ASCIONE, FABRIZIO;BELLIA, LAURA;MAZZEI, PIETRO;MINICHIELLO, FRANCESCO
2010

Abstract

La Direttiva Europea 2002/91/CE, così come altri provvedimenti legislativi e programmi di incentivazione, promuove l’utilizzo di soluzioni tecniche passive per gli edifici, con l’obiettivo di ottenere, soprattutto in regime estivo, condizioni di comfort termico, evitando o riducendo il ricorso ad impianti di riscaldamento/raffrescamento. L’adozione, la progettazione e la scelta di tali tecnologie non sono indifferenti alle specifiche condizioni al contorno. La memoria analizza le prestazioni ottenibili mediante l’utilizzo di scambiatori interrati terra-aria, in regime invernale ed estivo, per un edificio provvisto di impianto di riscaldamento/raffrescamento. Mediante simulazioni energetiche dinamiche sono state analizzate le principali caratteristiche di tali scambiatori, modificando le principali condizioni al contorno connesse alle condizioni climatiche, alle tipologie di terreno ed ai parametri costruttivi dello scambiatore, nonché alla velocità dell’aria che li attraversa e alle portate d’aria di ventilazione adottate. Inoltre, sono state considerate diverse modalità di utilizzo, con l’obiettivo di fornire indicazioni ottimali relative a ciascuna condizione climatica. L’energia elettrica richiesta dai ventilatori rappresenta un altro aspetto critico, in quanto bisogna ottenere il massimo scambio termico minimizzando le perdite di carico, per evitare che l’utilizzo di tali scambiatori possa risultare energeticamente non conveniente.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/364955
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact