L’autore commenta negativamente la decisione m. 241/09 della Corte costituzionale in cui ritiene che l’Autorità giudiziaria abbia l’obbligo di informare le Camere anche nell’ipotesi in cui declassa il reato ministeriale a reato comune commesso dal parlamentare.

La Corte costituzionale torna a pronunciarsi sui reati ministeriali ... ma con una decisione che desta perplessità

FURNO, ERIK
2009

Abstract

L’autore commenta negativamente la decisione m. 241/09 della Corte costituzionale in cui ritiene che l’Autorità giudiziaria abbia l’obbligo di informare le Camere anche nell’ipotesi in cui declassa il reato ministeriale a reato comune commesso dal parlamentare.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/364925
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact