La canapa era una coltura molto diffusa in Campania fino al secondo dopoguerra. La concorrenza delle fibre sintetiche, l'espansione di altre colture pregiate come l'ortofrutticoltura, l'industrializzazione, l'espansione urbana, ne hanno decretato l'inesorabile declino. L'analisi fa il punto della situazione, cercando possibili sviluppi futuri per la coltivazione della fibra naturale

La coltivazione della canapa in Campania: una storia senza futuro?

FRALLICCIARDI, ANNA MARIA
2009

Abstract

La canapa era una coltura molto diffusa in Campania fino al secondo dopoguerra. La concorrenza delle fibre sintetiche, l'espansione di altre colture pregiate come l'ortofrutticoltura, l'industrializzazione, l'espansione urbana, ne hanno decretato l'inesorabile declino. L'analisi fa il punto della situazione, cercando possibili sviluppi futuri per la coltivazione della fibra naturale
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/364448
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact