L'articolo propone un approfondimento sul rapporto tra la città e il mare. L’idea guida è quella di considerare i waterfront urbani e i nodi portuali come aree di confine e allo stesso tempo di cerniera tra le aree metropolitane e il mare. I fronti marittimi urbani e le aree portuali, proiettati sul mare e parte integrante del contesto territoriale in cui sono localizzati, “aree sensibili” sia in termini fisico-funzionali che di pianificazione e gestione. Affronta in particolare il ruolo delle zone portuali come luoghi di contatto tra la città e il mare sia per la localizzazione strategica delle aree dedicate alle attività portuali che, di fatto, separano la città dal mare, sia per lo scambio continuo di persone e merci.

Porto, mare e città

PAPA, ROCCO
2009

Abstract

L'articolo propone un approfondimento sul rapporto tra la città e il mare. L’idea guida è quella di considerare i waterfront urbani e i nodi portuali come aree di confine e allo stesso tempo di cerniera tra le aree metropolitane e il mare. I fronti marittimi urbani e le aree portuali, proiettati sul mare e parte integrante del contesto territoriale in cui sono localizzati, “aree sensibili” sia in termini fisico-funzionali che di pianificazione e gestione. Affronta in particolare il ruolo delle zone portuali come luoghi di contatto tra la città e il mare sia per la localizzazione strategica delle aree dedicate alle attività portuali che, di fatto, separano la città dal mare, sia per lo scambio continuo di persone e merci.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/364127
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact