Il lavoro ha come oggetto d’indagine la Siracusa di Paolo Regio, un prosimetro pubblicato a Napoli nel 1569, che si presenta come una riscrittura dell’Arcadia sannazariana, di cui però si invertono sistematicamente tutti i segni. Analizzando la struttura dell’opera e il corpus novellistico in essa contenuto, si mette in luce la volontà dell’autore di sperimentare soluzioni inedite e percorsi alternativi, nell’intento di individuare il posto occupato dalla Siracusa nell’ambito della tradizione letteraria napoletana del secondo Cinquecento

La ‘Siracusa’ di Paolo Regio e la tradizione letteraria napoletana tra primo e secondo Cinquecento

MAURIELLO, ADRIANA
2008

Abstract

Il lavoro ha come oggetto d’indagine la Siracusa di Paolo Regio, un prosimetro pubblicato a Napoli nel 1569, che si presenta come una riscrittura dell’Arcadia sannazariana, di cui però si invertono sistematicamente tutti i segni. Analizzando la struttura dell’opera e il corpus novellistico in essa contenuto, si mette in luce la volontà dell’autore di sperimentare soluzioni inedite e percorsi alternativi, nell’intento di individuare il posto occupato dalla Siracusa nell’ambito della tradizione letteraria napoletana del secondo Cinquecento
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/355942
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact