Il progetto si fonda sull’interrelazione di due chiari concetti-guida: da un lato la volontà di dare forma ad un ampio tratto di fascia costiera, rafforzando il rapporto della città di Salerno con il mare; dall’altro l’intenzione di strutturare un sistema di spazi pubblici e di giardini urbani che, esaltando il ruolo rinnovatore della natura, sottolineino la transizione fra città, nuovo parco e spiaggia. Il progetto stabilisce una condizione di continuità con il lungomare storico del centro città ed una forte integrazione, in senso fisico, funzionale e visuale con l’intero ambito urbano della parte orientale della città. L’insieme di condizioni di natura ed artificio costruiscono un’infrastruttura urbana di forte chiarezza, in grado di modificarsi e di modificare il contesto circostante, ed innescano un processo di successive e graduali trasformazioni che riguarderanno sia le sue condizioni interne che la città al contorno.

Ambito Urbano Litoranea orientale-Salerno Porta Est

IZZO, FERRUCCIO
2007

Abstract

Il progetto si fonda sull’interrelazione di due chiari concetti-guida: da un lato la volontà di dare forma ad un ampio tratto di fascia costiera, rafforzando il rapporto della città di Salerno con il mare; dall’altro l’intenzione di strutturare un sistema di spazi pubblici e di giardini urbani che, esaltando il ruolo rinnovatore della natura, sottolineino la transizione fra città, nuovo parco e spiaggia. Il progetto stabilisce una condizione di continuità con il lungomare storico del centro città ed una forte integrazione, in senso fisico, funzionale e visuale con l’intero ambito urbano della parte orientale della città. L’insieme di condizioni di natura ed artificio costruiscono un’infrastruttura urbana di forte chiarezza, in grado di modificarsi e di modificare il contesto circostante, ed innescano un processo di successive e graduali trasformazioni che riguarderanno sia le sue condizioni interne che la città al contorno.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/316804
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact