Analisi delle 12 maggiori aree metropolitane italiane finalizzata allo studio delle trasformazioni in atto che più direttamente possono modificare la domanda di mobilità. Delimitate le 12 aree con un metodo unico e fondato sulle relazioni sistematiche tra luoghi di residenza e di lavoro/studio, si sono valutati per tutti i comuni gradi di sostenibilità, capacità attrattiva, flussi di migrazione delle residenze e indici di accessibilità giungendo ad individuare per le aree maggiori fenomeni di polarizzazione delle attività. Questi ultimi sono la condizione per coniugare la qualità del servizio dei trasporti pubblici (dipendente soprattutto dalla frequenza dei passaggi) con la redditività del loro esercizio (dipendente dal numero di clienti e quindi dalla densità delle attività), premessa per un rilancio nel futuro del trasporto collettivo e per la contestuale riduzione del trasporto automobilistico individuale.

Forma dei maggiori sistemi metropolitani del Mezzogiorno e mobilità delle persone

DE LUCA, MARINO;PAGLIARA, FRANCESCA;
2005

Abstract

Analisi delle 12 maggiori aree metropolitane italiane finalizzata allo studio delle trasformazioni in atto che più direttamente possono modificare la domanda di mobilità. Delimitate le 12 aree con un metodo unico e fondato sulle relazioni sistematiche tra luoghi di residenza e di lavoro/studio, si sono valutati per tutti i comuni gradi di sostenibilità, capacità attrattiva, flussi di migrazione delle residenze e indici di accessibilità giungendo ad individuare per le aree maggiori fenomeni di polarizzazione delle attività. Questi ultimi sono la condizione per coniugare la qualità del servizio dei trasporti pubblici (dipendente soprattutto dalla frequenza dei passaggi) con la redditività del loro esercizio (dipendente dal numero di clienti e quindi dalla densità delle attività), premessa per un rilancio nel futuro del trasporto collettivo e per la contestuale riduzione del trasporto automobilistico individuale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/307794
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact