Il saggio propone un excursus sulle origini e sugli aspetti teorici relativi alla formazione, in ambito architettonico, degli ingegneri napoletani tra Sette e Ottocento: viene quindi approfondito il dibattito sui linguaggi e sugli stili adottati da quei professionisti nelle opere pubbliche eseguite nell'ambito del Regno delle Due Sicilie, sottolinenandone il ruolo e i contributi teorici all'interno del dibattito architettonico e le conseguenti scelte in chiave neoclassica.

Nascita e tradizione dell'Architettura per gli Ingegneri nella Scuola napoletana di Ponti e Strade

BUCCARO, ALFREDO
2006

Abstract

Il saggio propone un excursus sulle origini e sugli aspetti teorici relativi alla formazione, in ambito architettonico, degli ingegneri napoletani tra Sette e Ottocento: viene quindi approfondito il dibattito sui linguaggi e sugli stili adottati da quei professionisti nelle opere pubbliche eseguite nell'ambito del Regno delle Due Sicilie, sottolinenandone il ruolo e i contributi teorici all'interno del dibattito architettonico e le conseguenti scelte in chiave neoclassica.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/205822
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact