“Quanto è difficile immaginare le città con i piani regolatori”