NELLA DISPERSIONE DEL VERO. I FILOSOFI, LA RAGIONE E LA FOLLIA