recensione a G. Santangelo, L'officina delle ombre