Considerazioni su linguaggio e stile del libro filodemeo Sull’ira (PHerc.182)