Quale spazio può essere oggi allestito dall'etica? Quali sono le condizioni per ricostituire un luogo dove il soggetto possa dimorare al di fuori di ogni pretesa di fondazione ontologica? La filosofia viene convocata con la psicoanalisi per un ripensamento delle categorie fondative, a partire dall'assunto che la centralità del linguaggio non è segno individuante il genere umano e non lo esaurisce nella sua fisionomia di animal rationale.

Umbratile dimora. Verso un’etica della rappresentazione

PAPPARO, FELICE CIRO
2002

Abstract

Quale spazio può essere oggi allestito dall'etica? Quali sono le condizioni per ricostituire un luogo dove il soggetto possa dimorare al di fuori di ogni pretesa di fondazione ontologica? La filosofia viene convocata con la psicoanalisi per un ripensamento delle categorie fondative, a partire dall'assunto che la centralità del linguaggio non è segno individuante il genere umano e non lo esaurisce nella sua fisionomia di animal rationale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/179133
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact