Primo saggio scientifico sulla figura di Francesco Jerace (1853-1937), scultore calabrese d'origine e napoletano di formazione, completamente dimenticato dagli studi moderni sebbene sia stato uno dei maggiori esponenti della scultura della seconda metà del XIX secolo e almeno del primo trentennio del successivo, in Italia e anche all'estero. Sue opere sono infatti presenti, oltre che a Napoli e sul territorio nazionale, in numero elevatissimo, in diversi stati europei e ancora nelle Americhe e addirittura in alcune maggiori istituzioni indiane.

Il primo percorso di Francesco Jerace: dalla ‘Nidia Cieca’ alla ‘Victa’. L’alternativa a Gemito nella scultura napoletana di secondo Ottocento

VALENTE, ISABELLA
1996

Abstract

Primo saggio scientifico sulla figura di Francesco Jerace (1853-1937), scultore calabrese d'origine e napoletano di formazione, completamente dimenticato dagli studi moderni sebbene sia stato uno dei maggiori esponenti della scultura della seconda metà del XIX secolo e almeno del primo trentennio del successivo, in Italia e anche all'estero. Sue opere sono infatti presenti, oltre che a Napoli e sul territorio nazionale, in numero elevatissimo, in diversi stati europei e ancora nelle Americhe e addirittura in alcune maggiori istituzioni indiane.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/168061
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact