IMPLICAZIONI DELL'USO DI TRASFORMAZIONI 2D/3D NELL'INTERPRETAZIONE DI ANOMALIE DEI CAMPI DI POTENZIALE.