La direttiva 2002/24/Ce, recepita in Italia con D.lgs. 170/2004 è destinato a produrre effetti dirompenti sul diritto delle garanzie reali, caratterizzato dalla forte rigidità della disciplina codicistica del pegno con spossessamento del debitore. Si apre la prospettiva che la disciplina suddetta possa condurre ad un ripensamento del principio del numerus clausus dei diritti reali di garanzia, nonché del principio della par condicio creditorum. Questi “dogmi” costituiscono, da tempo, un ostacolo alla creazione di un moderno diritto delle garanzie reali.

Recepimento della direttiva sui contratti di garanzia finanziaria. Le innovazioni nel diritto delle garanzie reali

MARINO, ROBERTA
2005

Abstract

La direttiva 2002/24/Ce, recepita in Italia con D.lgs. 170/2004 è destinato a produrre effetti dirompenti sul diritto delle garanzie reali, caratterizzato dalla forte rigidità della disciplina codicistica del pegno con spossessamento del debitore. Si apre la prospettiva che la disciplina suddetta possa condurre ad un ripensamento del principio del numerus clausus dei diritti reali di garanzia, nonché del principio della par condicio creditorum. Questi “dogmi” costituiscono, da tempo, un ostacolo alla creazione di un moderno diritto delle garanzie reali.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
20120521105951488.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Dominio pubblico
Dimensione 1.78 MB
Formato Adobe PDF
1.78 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/106995
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact