Luna e gamberi: su una locuzione impiegata dal Winckelmann