Accanto all’ormai riconosciuto nuovo ‘stile da traduzione’ che il poeta di Modica adotta nell’accostarsi ai testi classici può essere individuata nelle sue versioni una serie di procedimenti ‘tecnici’ (per così dire) che Quasimodo utilizza per modificare le poesie degli autori classici. Si tratta di accorgimenti abbastanza facilmente riconoscibili, come mutamenti di soggetti, trasposizioni di versi o di loro parti, abolizioni di aggettivi, ecc., che caratterizzano in particolare le traduzioni quasimodiane apparse nella prima metà degli anni ’40. Una verifica di questa «metodologia della traduzione» può essere offerta dalla “lettura” di due passi delle Georgiche (precisamente Geo. II 136-175 e Geo. II 323-342), nonché da quella del carme 76 di Catullo, una delle poesie del Veronese che – per la sua tematica – maggiormente si avvicina alla fine sensibilità del poeta moderno.

Tre traduzioni dal latino di Salvatore Quasimodo

COZZOLINO, ANDREA
2005

Abstract

Accanto all’ormai riconosciuto nuovo ‘stile da traduzione’ che il poeta di Modica adotta nell’accostarsi ai testi classici può essere individuata nelle sue versioni una serie di procedimenti ‘tecnici’ (per così dire) che Quasimodo utilizza per modificare le poesie degli autori classici. Si tratta di accorgimenti abbastanza facilmente riconoscibili, come mutamenti di soggetti, trasposizioni di versi o di loro parti, abolizioni di aggettivi, ecc., che caratterizzano in particolare le traduzioni quasimodiane apparse nella prima metà degli anni ’40. Una verifica di questa «metodologia della traduzione» può essere offerta dalla “lettura” di due passi delle Georgiche (precisamente Geo. II 136-175 e Geo. II 323-342), nonché da quella del carme 76 di Catullo, una delle poesie del Veronese che – per la sua tematica – maggiormente si avvicina alla fine sensibilità del poeta moderno.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Tre trad. di Quasimodo.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Accesso privato/ristretto
Dimensione 7.76 MB
Formato Adobe PDF
7.76 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/102460
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact